"È proprio vero che le donne fanno le cose più velocemente."


 

Preparatevi all'arrivo delle camioniste

Un veicolo imponente con il giovane volto di una ragazza al volante. Un veicolo DAF con una vistosa decalcomania di Topolino. Per Ada Wiacek è un hobby, il suo lavoro di tutti i giorni e anche un modo per fare soldi.

Oggi è sempre più comune vedere una donna alla guida di un veicolo industriale. Secondo le stime, in Polonia ci sono 3200 "donne al volante". E, cosa più importante, i datori di lavoro affermano che il rendimento delle donne al volante è lo stesso degli uomini: lavorano sodo, sono scrupolose e puntuali, e hanno maggiori doti relazionali che risultano molto utili quando serve essere diplomatici. "È proprio vero che le donne fanno le cose più velocemente. Con una donna, trovare o scaricare una rampa improvvisamente non è più un problema", scherza Ada, conducente e co-proprietaria di Ligenza Transport.

"Sai guidare un camion?" "Certo!"

Ada lavora come secondo conducente con il suo fidanzato, Pawel Ligenza. Insieme percorrono migliaia di chilometri su un DAF XF Pure Excellence bianco e rosso da 480 CV. La sua decalcomania di Topolino è facilmente riconoscibile anche da lontano. La coppia gestisce inoltre una piccola azienda che fornisce ricambi per automobili prevalentemente per il mercato spagnolo, lavorando a contratto per Wichot Transport, il loro ex-datore di lavoro il quale, non solo non si è dispiaciuto che Ada e Pawel avviassero una nuova attività, ma si è perfino offerto di aiutarli. "Io e Pawel abbiamo iniziato a guidare per professione quando lavoravamo per quella società. Pawel ha sette anni di esperienza come conducente, io tre. Come è nata la cosa? Per me stava diventando sempre più pesante trascorrere intere giornate lontano da Pawel, così un giorno gli ho detto: "Basta, voglio guidare con te". Al tempo c'era un posto vacante nella società, così Pawel ha detto al suo capo che sarei stata perfetta come secondo conducente. All'inizio non ha preso minimamente in considerazione la proposta, ma poi mi ha chiamato per un colloquio, che è durato sì e no tre minuti. Mi ha fatto solo una domanda: "Sai guidare un camion?" e io ho risposto: "Certo!", ricorda Ada sorridendo, la prima donna dell'azienda.

Sempre più "donne al volante"

All'inizio era una novità assoluta, ma la situazione è cambiata negli anni sia in Polonia che in tutta Europa. "Per alcune persone è ancora strano vedere una donna al volante di un camion ma, onestamente, non vedo alcuna differenza tra uomini e donne quando si parla di stile di guida o di atteggiamento verso una donna tra colleghi. Oggi non esiste più una netta distinzione tra professioni strettamente maschili e femminili. Tanti uomini lavorano nei centri estetici o sono cuochi e parrucchieri eccellenti. E ogni giorno vedo donne alla guida, specie in Francia o Spagna e spesso fanno anche i doppi turni. Io ho gli stessi compiti di Pawel: infatti guido, aiuto nelle operazioni di scarico, cambio le gomme, abbasso i teli. Ho ancora qualche problema con le luci sopra il tetto della cabina non perché sia donna, ma perché sono alta 1,54 m. Ah, ho anche stabilito un record: 40 minuti per cambiare una gomma!".

Il concessionario offre un'ancora di salvezza

Un anno fa Ada e Pawel hanno deciso di avviare un'attività in proprio, la Ligenza Transport, e il loro ex-datore di lavoro ha accettato di gestire la logistica, perché era conveniente per entrambi. "Volevamo sentirci più indipendenti. Inoltre sapevamo che, nonostante l'aumento dei costi e le maggiori responsabilità, avremmo guadagnato di più", ricorda Ada. Il loro concessionario ha giocato un ruolo chiave per la crescita dell'attività. "Gestisce i veicoli e offre servizi di supporto al nostro ex-datore di lavoro. Questo è il motivo per cui rivolgerci a lui si è rilevata una buona idea. Oltre ad aiutarci a trovare i fondi, ci ha anche evitato un piccolo disastro finanziario. La soluzione che avevamo pensato non sarebbe stata conveniente per noi a lungo termine. Questo tipo di aiuto è stato molto prezioso, così come il fatto di sapere che abbiamo al nostro fianco persone che non pensano solo a sé stesse, ma anche alle nostre esigenze. Entrambi i DAF sono stati forniti con un contratto di assistenza, che ci garantisce la massima tranquillità. Noi dobbiamo occuparci dei conducenti, degli pneumatici e del carburante. Questi accordi si sono rilevati estremamente utili, almeno già in tre occasioni, Ultimamente, abbiamo rotto la cinghia trapezoidale mentre ci trovavamo in Germania. Una telefonata a DAF ITS e siamo tornati in strada in meno di due ore. Apprezziamo davvero che il nostro concessionario sia aperto ai suggerimenti e che sia disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ci basta dirgli di cosa abbiamo bisogno e dopo poco ha già la soluzione", afferma Ada.

Il trasporto futuro con DAF XF Pure Excellence

Ligenza Transport è nata appena un anno fa, ma ha già in programma altri investimenti. L'azienda possiede due veicoli DAF XF da 480 CV con cabine di alto livello e quest'anno prevede di acquistare l'ultimo XF SSC Pure Excellence. Pawel e Ada possono contare su due conducenti, un'altra coppia di co-conducenti e stanno anche assumendo altro personale. Tutti i loro veicoli DAF sono caratterizzati da decalcomanie di personaggi Disney, un'altra passione che accomuna Ada e Pawel. Quindi, se vedete un veicolo DAF con targa polacca e Topolino, ricordatevi di salutare, perché probabilmente è Ada.

Better Service Better DAF